Attrezzature e materiali di consumo per le industrie manifatturiere

Mascherine filtranti per polveri gas: usa e getta o riutilizzabili?

Scritto da Monia Bianchet il 19-apr-2018 9.47.39
Monia Bianchet

 

FOTO TITOLO MASCHERINE A CONFRONTO

Le mascherine di protezione delle vie respiratorie sono un importante dispositivo DPI per i lavoratori e non sempre le scelte di acquisto di tali dispositivi sono così ovvie come potrebbe sembrare.

Molti scelgono le mascherine usa e getta, altri quelle riutilizzabili. Cerchiamo ora di capire le differenze per fare la scelta di acquisto più idonea. 

Le mascherine filtranti sono dispositivi DPI previsti dalle norme di sicurezza?

Ebbene SI. Questo aspetto è molto importante e per questo lo affrontiamo immediatamente. Parliamo infatti di un dispositivo molto utilizzato negli ambienti lavorativi e di grande importanza per la salute delle persone.

 

Un piccolo ripasso sulle normative vigenti

pittogramma mascherina.png

Come previsto dalla normativa D.Lgs. n. 81/2008,Testo Unico Sicurezza Lavoro, i DPI utilizzati in ambito lavorativo devono sottostare alle disposizioni di cui al D.Lgs. 475/92 e devono essere marchiati CE.

In particolare a seconda del tipo di protezione i DPI per essere considerati tali e cioè idonei alla protezione del lavoratore devono osservare le norme UNI EN raccolte nel Testo Unico Sicurezza sul Lavoro. La norma abbinata ad ogni DPI stabilisce l'idoneità del DPI in riferimento allo scopo e all'applicazione dello stesso.

Per quanto riguarda i dispositivi di protezione delle vie respiratorie (con acronimo APVR) essi devono sottostare alle norme UNI EN a seconda del tipo di prodotto e del grado di protezione.

In particolare i prodotti di cui parlerò in questo articolo osservano le seguenti norme:

Mascherine monouso: EN149

Semimaschera riutilizzabile: EN 140 e EN 143

 

Fatta questa precisazione normativa, torniamo alla domanda:

Per la scelta del tipo di mascherina è più conveniente utilizzare una monouso o una riutilizzabile?

 

LA SCELTA PIU' DIFFUSA

0003135_mascherina-monouso-ffp3-con-valvola-antipolvereantifumo-1.jpeg

Generalmente la scelta maggiormente praticata ricade sulla mascherina monouso per i seguenti due motivi principali: 

1) costa meno
2) è leggera e quindi anche confortevole

  

ANALISI COSTI DI UTILIZZO

Per capire veramente se conviene utilizzare una mascherina monouso oppure una riutilizzabile ho voluto fare un confronto solamente basato sul puro costo economico delle stesse.

Ho cercato di riassumere in una tabella i costi nell'utilizzo di alcuni tipi di maschere filtranti divisi in gruppo mascherine monouso e gruppo semimaschere riutilizzabili.

Nel ragionamento ho considerato i seguenti fattori per singolo lavoratore:

PER LE MASCHERINE MONOUSO:

  • consumo medio giornaliero 1,5 mascherine 
  • numero di giorni lavorativi in un anno : 230 gg.

PER LE SEMIMASCHERE:

  • consumo annuale di semimaschera: nr. 02 pezzi 
  • consumo di filtri: una coppia ogni 5 gg. lavorativi (stima pessimistica)

 TABELLA CON ESEMPIO DEL COSTO ANNUALE PER LAVORATORE

FOTO

DESCRIZIONE

NR.

MASCHERINE

COSTO NOTE
MASCHERINE MONOUSO
mascherina monouso europea FFP3 con valvola_36871.jpg mascherina Uvex 2310 FFP3.jpg MASCHERINA MONOUSO
CON VALVOLA
A CONCHIGLIA
FFP3 UVEX
345 € 707,25  
mascherina monouso europea FFP2 con valvola_36839.jpg mascherina Uvex FFP2.jpg MASCHERINA MONOUSO
CON VALVOLA A CONCHIGLIA
FFP2 UVEX
345 € 282,90 mascherina diffusa ma non comparabile per filtrazione
mascherina monouso europea FFP2 con valvola e carboni_36872.jpg mascherina Uvex 2220 FFP2.jpg MASCHERINA MONOUSO
CON VALVOLA A CONCHIGLIA
FFP2 CON CARBONI ATTIVI
UVEX
345 € 465,85  
SEMIMASCHERE RIUTILIZZABILI CON FILTRI INTERCAMBIABILI
SEMIMASCHERA DRAEGER.jpg maschera X-PLORE 6300 indossata con filtri.jpg SEMIMASCHERA
DRAEGER CON FILTRI P3
INTERCAMBIABILI 
2 maschere + 46 coppie di filtri
(la maschera viene fornita senza
filtri in dotazione)
€ 265,16

PESO CON FILTRI: 160 gr.

INGOMBRANTE

F731109_MASCHERA_PROTEZIONE_6300_3M.jpg maschera 6300 indossata con filtri.jpg SEMIMASCHERA
3M MOD. 6300 CON FILTRI P3
INTERCAMBIABILI
2 maschere + 46 coppie di filtri
(la maschera viene fornita senza
filtri in dotazione)
€ 512,26

PESO CON FILTRI: 150 gr.

INGOMBRANTE

SEMIMASCHERA ELIPSE 58867.jpg MASCHERA CON DONNA TONDO (2)-1 SEMIMASCHERA
ELIPSE CON FILTRI P3
INTERCAMBIABILI
2 maschere + 44 coppie di filtri
(la maschera viene fornita con
filtri in dotazione)
€ 349,38

PESO CON FILTRI: 132 gr.

POCO IMGOMBRANTE


La tabella considera valori molto oggettivi, che mettono in evidenza come la mascherina monouso non sempre risulta così economica.

Faccio notare che generalmente il consumo di mascherine monouso è maggiore di quanto da me indicato perchè non ho considerato alcuni fattori molto frequenti come: la perdita, il ricambio ogni qualvolta che la stessa viene tolta o abbandonata dopo l'utilizzo o per il fatto che si sporca facilmente rendendola poco salubre.

E' anche vero che ho considerato mascherine monouso di qualità. Sappiamo infatti che il mercato delle mascherine monouso pullula di prodotti asiatici, cinesi o simili che si propongono con prezzi estremamente bassi ma dei quali nutro ancora molti dubbi in materia di sicurezza e qualità sia nel potere filtrante sia nei materiali con cui sono fabbricate.

Senza poi contare che spesso il marchio CE sopra stampato non sempre è una garanzia di certificazione (ricordo il ben noto episodio del CE ad indicare "CHINA EXPORT").

In ogni caso ho voluto confrontare fra loro prodotti di fascia alta che danno evidenti garanzie di qualità, affidabilità soprattutto nei materiali con cui esse sono costruite proprio perchè si tratta di dispositivi che devono proteggere il lavoratore e non danneggiare.

A questo punto, dopo aver reso evidente che il costo non è sempre un punto di forza della mascherina monouso approfondiamo altri fattori della stessa.

 

SVANTAGGI DELLA MASCHERINA MONOUSO

Se è vero che il confort e la leggerezza della mascherina monouso sono i suoi punti di forza è anche vero che la capacità di protezione è piuttosto limitata soprattutto perchè:

  • non sempre la stessa aderisce perfettamente al volto e quindi l'aria sporca entra dai lati e non passa attraverso il filtro
  • il materiale con cui è composta non sempre garantisce una filtrazione adeguata (per esempio si sporca facilmente con la conseguenza che per mantenere il potere filtrante la mascherina va cambiata spessissimo)

 

LA PROPOSTA PIU' ADEGUATA

Se si decide di aumentare la capacità di filtrazione e cioè di proteggere maggiormente il lavoratore dalle polveri, fumi, gas nocivi, il passo successivo è quello di far utilizzare maschere in gomma con filtri adeguati e specifici come ad esempio queste:

semimaschera 3m 02.pngsemimaschera 3m.jpgsemimaschera 01.jpgSEMIMASCHERA DRAEGER.jpg

  

Queste maschere, essendo in gomma, sono la giusta scelta perchè aderiscono bene al volto evitando la penetrazione delle polveri e gas dai lati e perchè possono essere dotate di filtri con diversi tipi di filtrazione a seconda della protezione che si richiede.

 

SVANTAGGI DELLA SEMIMASCHERA IN GOMMA CON FILTRI

Nella maggior parte dei casi questa soluzione non viene spesso scelta per un motivo fondamentale:

POCO CONFORTEVOLE

Il ridotto confort è dovuto principalmente ai seguenti fattori:

  • maschera ingombrante
  • maschera pesante
  • maschera troppo rigida
  • poco traspirante e quindi fa sudare

Risultato? L’operatore non desidera indossarla rinunciando così alla maggiore protezione.

 

IL COMPROMESSO: LA SOLUZIONE MODERNA

Che fare dunque?

Il compito del RSPP (Responsabile Servizio di Protezione e Prevenzione) non è quindi facile.

Se da un lato la scelta del DPI deve sempre dipendere principalmente dalla sua adeguatezza in termini di requisiti protettivi, dall'altro se il DPI non è confortevole e quindi non "sopportabile" per tutta la durata del turno di lavoro, il lavoratore non lo indossa.

La scelta ricade su un prodotto che mi ha colpito fin dal primo momento che l'ho visto e che ho potuto provare:

 

LA SEMI-MASCHERA FACCIALE ELIPSE

FOTO MASCHERA ELIPSE CON CARATTERISTICHE

MORBIDA - LEGGERA - RESISTENTE

La maschera Elipse è tra le più leggere (solo 130 gr.) nella sua categoria e grazie alla sua forma ergonomica consente all’operatore di avere un ampio campo visivo e può essere indossata assieme ad occhiali, elmetto e cuffie.

Il materiale con cui è costruita è una gomma anallergica.

I filtri sostituibili hanno un’efficienza minima > del 99,95% per particelle di 0,3 µ.

 

ELIPSE CON ELMETTO IN TONDO

DESIGN ANATOMICO  

La forma è stata studiata proprio per rendere questa maschera molto aderente al viso senza sentirla addosso e di garantire la massima visuale proprio perchè non interferisce con altre protezioni come occhiali e cuffie.

E’ disponibile in due misure: S/M (small) e M/L (large).

 

 

UOMO CON MASCHERINA TONDO_2

CONFORTEVOLE ANALLERGICA

La maschera è composta da materiali morbidi, inodori derivati da applicazioni nel settore medicale.

Grazie alla morbidezza del TPE (elastomero termo plastico) la maschera risulta molto confortevole per lunghi utilizzi.

I materiali di cui è composta non rilasciano odori, sono anallergici, privi di lattice e silicone.

 

FILTRI TONDO

FILTRI SOSTITUIBILI AD INCASTRO

I filtri sono unici perchè di dimensioni ridotti, sottili, flessibili, robusti e leggeri con una tenuta sicura ed un sistema ad incastro brevettato, innovativo ed estremamente efficace.

Da notare che questi filtri, proprio per la loro forma ovale, sono stati appositamente studiati per aderire alla sagoma ridotta di questa maschera, riducendo al minimo l’ingombro che gli stessi di              solito apportano, e nel contempo garantendo un alto potere            filtrante. Sono infatti frutto di uno studio laborioso e intenso.

 

MASCHERA CON DONNA TONDO (2)-1ELEVATA PROTEZIONE E RESISTENZA

I filtri garantiscono la massima protezione da: vapori - polveri - fumi metallici - nebbie - microrganismi con un’efficienza minima del 99,95%.

L’utilizzo del tessuto filtrante HESPA®, un materiale sintetico particolare, garantisce un’elevata efficienza con bassa perdita di carico, quindi minore resistenza al passaggio dell’aria, assicurando una minore fatica di respirazione.

                                               I materiali di costruzione della maschera sono classificati F1                                                            sulla base della normativa DIN 53438 che stabilisce la classe di                                                       resistenza al fuoco e di autoestinguenza.

 

TIPOLOGIE DI FILTRI

La maschera Elipse può montare diverse tipologie di filtri a seconda del tipo di filtrazione richiesta e necessaria.

Si va dal filtro per polveri tipo P3 (con e senza carboni attivi) al filtro combinato  ABEKP3 per polveri e gas.

Qui di seguito trovi le tipologie di filtri che la maschera può montare:

 

 

Foto

Tipo di filtrazione

 58869

P3

 58868

P3

ANTIODORE

 58882

A1P3

 58885

B1P3

 60430

A1

 60436

AE1

 60433

E1

 58891

A2P3

 58888

ABEK1

 58894

ABEK1P3

 

 

Iscriviti al nostro blog!

Il nostro è un blog professionale, iscrivendoti riceverai esclusivamente articoli di approfondimento e studio sulle migliori attrezzature e materiali di consumo per le industrie manifatturiere. 

Non useremo i tuoi dati per inviarti comunicazioni commerciali o promozioni;né li cederemo mai a terzi.

Iscriviti al blog di Bianchet!

 

 

Argomenti: Antinfortunistica

Iscriviti al blog di Bianchet

Articoli Recenti